Libri che hanno cambiato il mondo

Libri che hanno cambiato il corso della storia

Ogni lettore sa che un libro può cambiarti la vita. Ma che dire della vita di un’intera generazione? Può un libro cambiare il futuro?

Ecco stilata una lista in ordine sparso (non ci sono ovviamente tutti) dei libri che hanno cambiato il corso della storia – escludendo i testi sacri

Dalle opere di William Shakespeare a “1984” di George Orwell, al Principe fino a Sun Tzu ecco a voi un po’ di ispirazione

 

first folio shakespeare

 

 

  • “Le favole di Esopo” di Esopo

Si ritiene che abbia avuto origine tra il 620 e il 560 a.C.

Tra i l ibri che hanno cambiato il mondo è fondamentale citare “Le favole di Esopo” è una raccolta di storie che hanno lo scopo di insegnare all’ascoltatore una lezione di vita. Le favole sono spesso attribuite a un antico schiavo e narratore greco di nome Esopo (sebbene l’origine delle favole rimanga controversa).

Le storie sono ancora importanti lezioni morali e hanno avuto un impatto di vasta portata sulla letteratura e sui detti comuni, tra cui “lupo travestito da agnello”, “ragazzo che gridava al lupo”, “oca dalle uova d’oro” e molti altri.

 

  • “L’origine delle specie” di Charles Darwin

Pubblicato nel 1859

Darwin si recò alle Isole Galapagos, dove identificò una delle scoperte scientifiche più importanti del XIX secolo: l’evoluzione.

Non solo “L’origine delle specie” è stato il fondamento della biologia evoluzionistica, ma il concetto di evoluzione e selezione naturale continua ad avere un impatto importante sulle moderne teorie scientifiche, sulla politica e sul discorso religioso, in particolare negli Stati Uniti.

 

  • “Philosophiae Naturalis Principia Mathematica” di Isaac Newton

Pubblicato nel 1687

Spesso indicati semplicemente come “Principia”, questi tre libri di Newton furono pubblicati in latino nel 1687 e divennero rapidamente di enorme importanza nei circoli accademici.

Il libro contiene le leggi del movimento di Newton e la meccanica classica ed è considerato uno dei libri più importanti mai pubblicati nella storia della scienza.

 

  • “La Repubblica” di Platone

Pubblicato per la prima volta intorno al 380 a.C.

“La Repubblica” è scritto come un dialogo socratico (in forma di domanda e risposta). La sezione più famosa è l’Allegoria della Caverna di Platone, in cui discute l’effetto dell’educazione e il ruolo del filosofo.

Continua ad essere una delle opere di filosofia e teoria politica più intellettualmente influenti, con temi sulla definizione di giustizia, sul carattere di un governo giusto e su ciò che rende un uomo buono.

 

  • “L’arte della guerra” di Sun Tzu

Scritto tra il 600 e il 500 a.C.

L’arte della guerra” è un antico trattato militare cinese attribuito a Sun Tzu, generale militare, stratega e tattico. È scritto in 13 capitoli, ciascuno dedicato a un aspetto della guerra come le spie, la rapidità di pensiero e l’evitare massacri e atrocità.

Il libro ha ancora un’influenza sul pensiero militare orientale e occidentale, sulle tattiche commerciali, sulla strategia legale e sullo sport per le sue lezioni su come superare in astuzia il proprio avversario.

 

Communist-manifesto

 

  • “Il Manifesto Comunista” di Karl Marx e Friedrich Engels

Pubblicato il 21 febbraio 1848

Questa breve pubblicazione è stata scritta da due dei più famosi comunisti della storia. Discute della lotta di classe, dei problemi con il capitalismo e del potenziale futuro del comunismo.

Sebbene il suo impatto non sia stato immediato, il manifesto ha risuonato tra i lavoratori dell’industria in tutta Europa, negli Stati Uniti e in Russia con il suo grido di battaglia: “Lavoratori di tutti i paesi, unitevi!” Continua a influenzare i partiti politici ed è studiato in tutto il mondo.

 

  • “Un dizionario della lingua inglese” di Samuel Johnson

Pubblicato nel 1755

Questa antologia comprende 4.000 tra le voci più rappresentative, divertenti e storicamente affascinanti in lingua inglese. Spazia tra moda, cibo, scienza, sesso e altro ancora, il tutto con l’ortografia originale e gli esempi tratti da Shakespeare e Milton.

“A Dictionary of the English Language” è stato utilizzato da Jane Austen, Charles Dickens, dalle sorelle Brontë e altri ancora, e continua a offrire a scrittori, accademici ed editori una visione rivoluzionaria della lingua inglese.

 

  • “Saggi” di Michel de Montaigne

Pubblicato nel 1580

Ralph Waldo Emerson, Friedrich Nietzsche, Jean-Jacques Rousseau e numerosi altri grandi pensatori del mondo furono tutti influenzati dall’enorme raccolta di saggi influenti di Motaigne.

La capacità dello statista e scrittore francese di fondere serie questioni morali con aneddoti casuali era all’epoca derisa per essere “autoindulgente”, ma oggi è considerata una delle opere letterarie più importanti uscite dal Rinascimento francese.

 

  • I Ching: Il Libro dei Mutamenti

Le origini risalgono al 3° o 2° millennio a.C.

Conosciuto anche come il “Classico dei Mutamenti” o il “Libro dei Mutamenti”, l’I Ching è considerato un oracolo e uno dei più antichi testi classici cinesi.

L’importanza dell’I Ching è fenomenale: non solo il confucianesimo e il taoismo hanno qui radici comuni, ma le persone in tutto il mondo lo usano ancora per scopi di divinazione e predizione del futuro.

 

  • “Tao Te Ching” di Lao Tzu

Scritto tra il 600 e il 400 a.C.

Si ritiene che Laozi o Lao Tzu (“Vecchio Maestro”), un custode dei registri alla corte della dinastia Zhou, abbia scritto questo testo filosofico sul vivere la vita in modo semplicistico e sul lavorare per il bene superiore.

Non solo il “Tao Te Ching” è fondamentale per il taoismo, ma ha anche forti legami con il confucianesimo, il buddismo cinese e la cultura popolare cinese in generale.

 

  • “Anne Frank: il diario” di Anne Frank

Pubblicato nel 1947

Il libro è una raccolta degli scritti del diario di Anne Frank, una ragazza che si nascose con la sua famiglia per due anni durante l’occupazione nazista dei Paesi Bassi. La famiglia fu scoperta nel 1944 e Frank morì di tifo nel campo di concentramento di Bergen-Belsen.

Dalla sua pubblicazione, “Anna Frank: il diario di una giovane ragazza” è stato tradotto in più di 60 lingue e rimane uno dei documenti più famosi e influenti provenienti dall’Europa durante la Seconda Guerra Mondiale.

 

  • “Seppellisci il mio cuore a Wounded Knee” di Dee Alexander Brown

Pubblicato nel 1970

“Bury My Heart at Wounded Knee” svela la storia dei nativi americani alla fine del XIX secolo, in particolare le ingiustizie e i tradimenti commessi dal governo degli Stati Uniti e il trasferimento forzato dei nativi americani.

Il libro più venduto non è mai uscito di stampa ed è stato tradotto in 17 lingue. Attraverso documenti governativi e resoconti in prima persona, Brown ha rivelato il massacro di un intero popolo nel tentativo di “conquistare” il West americano.

 

  • “Racconto della vita di Frederick Douglass” di Frederick Douglass

Pubblicato nel 1845

Una delle autobiografie più famose scritte da un ex schiavo, “Narrativa della vita di Frederick Douglass” documenta la vita di Douglass come schiavo in lotta per la sua libertà e le cose orribili che gli furono fatte dai suoi cosiddetti padroni.

Il libro influenzò il movimento abolizionista americano così come la politica nel Regno Unito e in Irlanda, dove Douglass in seguito parlò pubblicamente della sua storia.

 

  • “Sulla Libertà” di John Stuart Mill

Pubblicato nel 1859

Quello che doveva essere un breve saggio del filosofo britannico Mill divenne uno dei libri più famosi sull’utilitarismo della società e dello Stato. Mill ha sottolineato l’importanza dell’individualità e dell’indipendenza dal governo.

“Sulla libertà” continua ad avere una grande influenza sulla scienza politica e sulla filosofia, e le sue domande sulla natura della libertà individuale in una società democratica rimangono altrettanto pressanti e importanti.

 

  • “I diritti dell’uomo” di Thomas Paine

Pubblicato nel 1791

Paine sostiene in “I diritti dell’uomo” che la rivoluzione politica popolare è ammissibile quando un governo non salvaguarda il suo popolo o i suoi diritti naturali, e pensava che il modo migliore per fermare la povertà fosse attraverso programmi interventisti come il welfare e le pensioni di vecchiaia.

Nei primi anni di pubblicazione furono vendute tra le 100.000 e le 200.000 copie e il suo libro rimane molto letto. Le sue idee furono utilizzate anche dai successivi movimenti indipendentisti tra irlandesi, scozzesi e gallesi.

 

  • “La ricchezza delle nazioni” di Adam Smith

Pubblicato nel 1776

Questo libro di teoria economica sostiene i vantaggi del libero mercato. Molte delle idee di Smith – come la “mano invisibile”, la divisione del lavoro e un mercato autoregolamentato – possono ancora essere trovate nella nostra società.

La prima edizione è andata esaurita in sei mesi e può essere vista plasmare le politiche del governo non appena è stata pubblicata. Oggi il lavoro di Smith è fondamentale nell’economia classica.

 

  • Dei delitti e delle pene  di Cesare Beccaria

Tra i l ibri che hanno cambiato il mondo è fondamentale – Di straordinaria modernità, Dei delitti e delle pene – testimonianza fondamentale del secolo dei Lumi in Italia – propone una riforma del diritto penale basata su una concezione illuminata della libertà e della massima felicità per tutti, ma contiene anche un’interessante analisi storica delle diverse forme della società umana. Lo spirito rousseauiano, lucidamente utilitarista e radicale, si associa in questo trattato (scritto tra il 1763 e il 1764) a una calda sensibilità, unendo rigore logico e filantropia e aprendo nuove prospettive di pensiero e di azione ispirate dalle idee dell’Illuminismo francese. Messa all’indice nel 1766, l’opera fu invece accolta con grande entusiasmo dagli illuministi francesi e si diffuse rapidamente in tutta l’Europa colta.

 

  • La democrazia in America di Alexis de Tocqueville.

In quella che originariamente doveva essere un’osservazione del sistema carcerario americano, Democrazia in America è uno sguardo alla società e alle istituzioni americane in generale e alle ragioni per cui l’uguaglianza democratica americana esiste e prosperava al momento della stesura di questo articolo. Alexis de Tocqueville ha tracciato l’evoluzione storica dell’uguaglianza e ha suggerito che condizioni specifiche, come le diffuse opportunità economiche e l’abolizione della primogenitura, hanno portato alla rivoluzione democratica americana.

 

  • Critica della ragion pura di Immanuel Kant.

La Critica della ragion pura di Immanuel Kant è ampiamente considerato uno dei testi filosofici più influenti di tutti i tempi. Esplorando la conoscenza e la ragione umana, le loro estensioni e limitazioni e la percezione dello spazio e del tempo, il testo di Kant è uno dei libri più importanti da leggere per tutti coloro che sono interessati alla filosofia.

 

  • Il Principe di Niccolò Machiavelli.

Considerato uno dei primi lavori della filosofia politica moderna, Il Principe è un trattato politico del 1513 che offre consigli su come gli aspiranti leader possono sopravvivere e prosperare nel controverso panorama politico. Sebbene l’intento del libro sia ancora dibattuto, il risultato è una delle meditazioni più sfacciate sul potere politico e su ciò che è necessario per farlo durare.

 

  • “Primo Folio” di William Shakespeare

Pubblicato nel 1623

Nel 1623, una raccolta di opere di Shakespeare fu pubblicata dai suoi amici John Heminges e Henry Condell, conosciuta come First Folio. Ciò includeva “Romeo e Giulietta”, “Re Lear”, “Amleto”, “Come vi piace” e altro ancora.

Il contributo di Shakespeare alla letteratura e al teatro è rimasto impareggiabile e la sua influenza sul genere, sulla trama e sul linguaggio continua a farsi sentire dalle future generazioni di artisti.

 

  • La Divina Commedia di Dante Alighieri.

Considerata una delle opere più importanti della letteratura mondiale, la Divina Commedia è un poema epico che descrive in dettaglio un viaggio attraverso i regni dell’aldilà e, allegoricamente, la scoperta di Dio da parte dell’anima. Considerata a lungo l’opera più importante della letteratura italiana, la Divina Commedia ci offre anche una visione più ravvicinata della teologia e della filosofia cristiana medievale.

 

  • L’Iliade e l’Odissea di Omero.

Questi due poemi epici dell’antica Grecia non sono solo le opere più importanti della letteratura greca antica, ma sono anche testi incredibilmente influenti per tutte le forme di arte, pensiero e musica nella civiltà occidentale. L’Iliade descrive in dettaglio alcune settimane durante la fine della guerra di Troia e l’Odissea descrive il viaggio di dieci anni di Ulisse verso casa dalla guerra di Troia. Queste due opere sono importanti per i dett∂agli della storia e della leggenda greca, per la composizione della storia e per lo sviluppo dei temi.

 

  • Il Viaggio in Occidente di Wu Cheng’en

Gli è attribuito il famoso romanzo Xiyou ji (“Viaggio in occidente”; trad. it. Lo scimmiotto, 1960), brillante narrazione dello storico viaggio in India del monaco buddista Xuanzang, le cui vicende avevano alimentato una ricca tradizione popolare, narrativa e teatrale, fin dall’epoca Song. Il romanzo è intessuto di parabole a sfondo religioso, di avventure fantastiche e di tratti umoristici. Vi campeggia il personaggio del Re delle scimmie, Sun Wukong, la cui popolarità è ancora viva in Cina nel sec. 20º.

 

  • Don Chisciotte di Miguel de Cervantes.

Questo romanzo spagnolo, originariamente pubblicato in due libri, è uno dei romanzi più influenti e popolari al mondo. È anche considerato uno dei migliori libri mai scritti. L’avventura, il simbolismo e la caratterizzazione contenuti in Don Chisciotte hanno promosso il libro all’incredibile popolarità che ha oggi. Don Chisciotte è diventato uno dei primi testi canonici e ispira artisti di ogni tipo da centinaia di anni.

 

  • Alla ricerca del tempo perduto di Marcel Proust.

Di lunghezza scoraggiante, i sette volumi Alla ricerca del tempo perduto sono una delle opere moderne più importanti dell’inizio del XX secolo. Il romanzo esplora i temi della memoria, dell’infanzia e del significato, ma evita il modello basato sulla trama dei romanzi del XIX secolo. Il cast di supporto è incredibilmente ben disegnato e gli eventi vengono portati avanti dalle diverse prospettive che li vivono, tecniche di scrittura che sono state emulate all’infinito sin dalla pubblicazione del romanzo.

 

  • Le mille e una notte

Le Mille e una notte, la più famosa raccolta di novelle di tutti i tempi, alimentano il «mito d’Oriente» da più di trecento anni, da quando cioè, tradotte per la prima volta in Europa, esplosero alla corte del Re Sole come un fuoco d’artificio di meraviglie. La bella Shahrazad che, notte dopo notte, allontana da sé la morte tenendo desta con i suoi racconti straordinari la curiosità di un sovrano misogino, è diventata simbolo della femminilità che trionfa sulla ferocia, della fantasia che vendica l’amore. Avventure di principi e imprese di malandrini, amori e stregonerie, geni prigionieri di una lampada e burloni, califfi di Baghdad e facchini del Cairo continuano ad ammaliare il lettore di oggi con l’inesauribile fascino che scaturisce dall’arte della parola e del racconto.

 

  • Guerra e pace di Lev Tolstoj

Sebbene Tolstoj esitasse a definirlo un romanzo, Guerra e pace è spesso incluso nella discussione dei migliori romanzi di tutti i tempi. Raccontando l’invasione francese della Russia nel 1812, il libro esamina gli effetti psicologici della guerra e le discussioni filosofiche che creò.

 

  • La storia di Genji di Murasaki Shikibu.

Scritto all’inizio dell’XI secolo, Il racconto di Genji è spesso definito il primo romanzo. Sebbene non abbia una trama per definizione, la storia ha molti elementi di un romanzo moderno, tra cui un personaggio principale, un cast di supporto e una caratterizzazione. La traduzione di questo romanzo si è rivelata difficile nel tempo, ma molti lo considerano ancora la prima e più grande opera della letteratura giapponese.

 

  • “1984” di George Orwell

Scritto su un mondo distopico quasi 40 anni dopo la seconda guerra mondiale, il libro segue il protagonista Winston Smith mentre cerca di sfuggire alla censura, alla propaganda e al governo oppressivo della sua società futuristica.

 

  • Una stanza tutta per sé di Virginia Woolf.

In Una stanza tutta per sé, un ampio saggio che Woolf ha consegnato a due college femminili, vengono discusse le differenze tra scrittori uomini e donne e come tali differenze siano il risultato delle limitazioni e delle restrizioni imposte alle donne. Senza la libertà, l’istruzione o le ricompense finanziarie degli autori maschi, alle donne è impedito di creare una propria tradizione letteraria.

 

  • “Il secondo sesso” di Simone De Beauvoir

Pubblicato nel 1949

Un’altra enorme influenza sul femminismo della seconda ondata, “Il secondo sesso” intreccia storia, filosofia, economia, biologia e altre discipline per analizzare cos’è una “donna” e perché le donne erano viste così come erano.

Il libro ha influenzato un’intera generazione di donne con l’idea che la femminilità di una donna è imposta da una civiltà costruita dagli uomini, e continua ad avere un enorme impatto sui movimenti delle donne in tutto il mondo.

 

  • L’interpretazione dei sogni di Sigmund Freud.

infine per chiudere questa lista di libri che hanno cambiato il mondo un libro che ha definito un’era. Freud incluse le basi delle sue teorie sulla psicoanalisi in quest’opera fondamentale che viene ancora letta e studiata in tutto il mondo. In quest’opera Freud introdusse il concetto di inconscio e dimostrò come le sue teorie vengono utilizzate per interpretare i sogni. Il lavoro di Freud rese popolare la scienza della psicologia e contribuì a costruire le basi su cui poggia oggi il discorso psicologico moderno.

 

 

Scopri il catalogo Amarcordlibri su Ebay

Libri che hanno cambiato il mondo

 

Amarcordlibri

Libri che hanno cambiato il mondo – Libri che hanno cambiato il mondo – Libri che hanno cambiato il mondo – Libri che hanno cambiato il mondo

Ogni giorno nuove inserzioni, libri usati, fuori catalogo, antichi e molto altro ancora

AMARCORDLIBRI

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri la libreria

Acquistiamo e ritiriamo su tutta la zona del milanese

Piattaforme

Libri

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Entra nella newsletter per ricevere informazioni e novità dei cataloghi

Fai parte della newsletter!